LA CARICA DEI SEICENTO di Furio Venarucci

agosto 25, 2012 No Comments

Chi non è più giovanissimo se lo ricorda certamente. Messo su celluloide è stato il mito del coraggio e la dimostrazione che, se le motivazioni sono giuste, anche in pochi si può vincere qualsiasi battaglia. La carica dei seicento è una pellicola statunitense del 1936 di genere storico, diretta da Michael Curtiz ed interpretata da Olivia de Havilland e Errol Flynn, che narra della battaglia di Balaclava, combattuta nel 1854 nella guerra di Crimea tra le forze Inglesi, Francesi e Ottomane contro l’Impero Russo.  Della battaglia tutti ricordano la carica dei 600, quando la brigata leggera britannica, completamente circondata sui fianchi dalla fanteria e artiglieria nemiche, caricò frontalmente una batteria russa puntando con sprezzo del pericolo le “gialle” bandiere dello Zar e tutti lo ricordano proprio grazie al film omonimo.

Ma che centra questo con l’agricoltura? Forse con l’agricoltura, a parte il giallo e  le cannonate che ci tirano addosso tutti i giorni, poco. Ma c’entra con l’idea della LiberiAgricoltori perché alla fine quello che vogliamo mettere in piedi, io e qualche altro scriteriato come me, altro non è che la carica dei 600.

600 agricoltori che si dedichino, senza stipendio del sindacato, alla tutela dei propri interessi a livello provinciale, regionale e nazionale mettendo a disposizione le proprie competenze specifiche nei settori dove operano e dove certamente ne sanno di più di mille impiegati confederali che l’agricoltura l’hanno letta sui libri e mai vissuta in azienda.

In fondo sono solo 5/6 per provincia che dedichino un po’ di tempo a quella che può diventare il “loro” sindacato, sempre che lo vogliano. Loro nel senso che lo possono “governare”, che lo possono “utilizzare” e lo possono “dirigere” secondo la propria capacità. Servono oggi agricoltori che si affianchino a chi già lavora, per se stesso e per il gruppo, coprendo spazi nelle filiere ministeriali, andando a sollecitare la burocrazia provinciale, regionale e nazionale affinché vengano risolti i nostri problemi. Imprenditori che sappiano proporre idee e smascherare chi nelle filiere e negli incontri ufficiali utilizza gli incarichi ottenuti a uso  e consumo di interessi privati o di organizzazione. Serve gente sveglia e competente che abbia smesso di delegare ad altri e che non voglia smettere di fare sindacato perché dai tecnici si sta bene ma poi, se scoppia il problema, a rappresentarci ci sono solo i soliti sindacati.

Non partiamo da zero. Tra le oltre cinquantamila aziende che hanno già aderito abbiamo già tanti che si impegnano ma ne servono molti altri. Abbiamo fatto la cornice, abbiamo la tela ma dobbiamo dipingere il quadro o se preferite abbiamo i cavalli, le divise, le lance ma ci servono altri cavalieri se vogliamo assaltare il bastione dove sono arroccati i russi e i loro cannoni. Forse ci servirebbe anche il maggiore Geoffrey Vickers, ma dovremo fare senza. L’importante è creare un gruppo che non abbia timore di essere preso di mira e sappia difendersi dalla  cattiva politica e dal cattivo sindacato. Dobbiamo scrollarci di dosso la paura che metterci la faccia può danneggiare la nostra azienda. Dobbiamo credere che qualcosa di diverso si può fare. Dobbiamo preparare la nostra carica perché ormai siamo accerchiati da chi ha deciso di chiudere l’agricoltura italiana utilizzando corridoi verdi, inutile burocrazia e sfruttamento sociale. Ma dobbiamo capire che la “rivoluzione” non si fa a parole, non si fa lamentandoci sul Web, non si fa bloccando strade e ferrovie. La vera rivoluzione si fa presidiando le stanze del potere e diffondendo l’informazione sui comportamenti della politica, del sindacato e della burocrazia. Le aziende devono sapere cosa succede e il nostro deve diventare un mondo trasparente.

La difesa dei nostri interessi la potremo realizzare solo se saremo capaci di scuotere la parte buona di questo mondo, se riusciremo a farci degli alleati anche tra queli che fino ad oggi hanno  goduto, non delle nostre divisioni, ma della nostra mancata rappresentanza.

Proviamo a rappresentarci da soli e non sarà peggio di come è oggi.

Eroici cavalieri cercasi!!!!

sindacati agricoli

Leave a Reply

Bisogna effettuare il login per poter scrivere un commento.

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing. PowerPoint Demonstration

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing.www.buyoriginalessay.com/homework/ PowerPoint Demonstration Dissertation- Let us experience the details, dissertations...

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY Superb Practical information on Formulating a Home-based Assault paper writing...

Secrets About Paper Writing Services Online Uncovered

Anyhow, you are able to go through the above told evaluation essay topics and pick the one that you...

The top feature for croping and editing creating with these solution

The top feature for croping and editing creating with these solution Thinking of yearning for substantial marks and being...

Posting a Dissertation by Indigenous English language People

Posting a Dissertation by Indigenous English language People In search for this ideal fulfillment learners compromise many hours, days...

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past The say in the past may...

Introducing Speed up Mac

Introducing Speed up Mac The Upside to Speed up Mac Essentially, a file package is each time a little...

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review What Does Cleanmymac 3 Review Mean? Most , but do remain...

Compose My School Assignment

Compose My School Assignment Have you been a university college student? You will want to perform lots of several...

Topics For Narrative Essays – royalessays.co.uk

With efficient fine quality document standard, we be certain that not said to be the pupils will whenever stop...

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay In addition, it impacts the parents of...

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay Characteristics of Write an Essay A diminishing dream can possess plenty...