SOGNO O SON DESTO? Di Furio Venarucci

novembre 26, 2011 No Comments

Adesso mi tiro dietro l’ira funesta di un sacco di persone.

L’ira di chi mi critica perché parlo sempre dei CAA e dei soldi che la Pubblica Amministrazione non ci da più per lavorare per lei. Di qualche Assessore Regionale e di qualche Direttore di OPR e naturalmente delle grandi Associazioni Agricole che mal digeriscono la presenza di voci fuori dal coro.

Qualche agricoltore iscritto ad altre Associazioni, mi dice che penso solo ai servizi per “arricchire” l’Associazione dove faccio il Presidente invece che a fare lotte sindacali per la categoria e questo naturalmente non è vero ma le opinioni sono opinioni e tutti hanno diritto ad averle. Assicuro però i lettori che non abbiamo una lira e che i soldi non si fanno con il CAA. Con il nostro CAA al massimo, se facciamo bene il nostro lavoro, i soldi li risparmiano le aziende. Ma andiamo per ordine. Una mia amica che ha una UTE in Toscana, come me, mi dice che Artea non funziona nonostante i soldi spesi e che in Regione si occupano poco dei problemi veri degli agricoltori e quindi Lei sarà la prima a criticarmi. Ma, seppure addolorato, questa cosa la voglio scrivere lo stesso. Lo faccio perché uno che lo capisce, se c’è, mi deve spiegare per quale astruso motivo io agricoltore mi devo sopportare anche il costo dell’omino che sta a lavorare in un servizio sussidiario della pubblica amministrazione. Mi dovete spiegare perché ho torto se dico che le Regioni o fanno le Regioni o se devono fare le stesse cose che si fanno a Roma tanto vale che si facciano da parte e ci facciano rimettere su gli Ispettorati agrari come quando ero ragazzino. Così ci risparmiamo gli stipendi dei Governatori, degli Assessori, dei consiglieri e di tutto quel Circo che gira intorno alla politica regionale. Ieri sono andato in Artea per la convenzione 2012. All’inizio mi sono dovuto dare i pizzicotti per capire che non stavo sognando quando il Direttore, persona gentile e per nulla spocchiosa, ci diceva che la Regione e Artea ritenevano importante la collaborazione con i  CAA tanto da voler mettere a regime un biennio impegnando le stesse somme del 2011 sperando in un contributo di Agea e garantendo comunque che anche senza Agea in Toscana si sarebbe proceduto nel lavoro così come fatto negli ultimi anni. Perché i pizzicotti? Perché il resto d’Italia è desolante. Agea non ha soldi e ha già comunicato che così stando le cose nel 2012 si lavorerà gratis, al Ministero fino a qualche giorno fa, a parte annunci ingannevoli sui fondi destinati ai CAA, nessuno si è posto il problema di AGEA tanto che la Convenzione 2011 è praticamente ferma mentre gli stipendi di chi lavora nell’interesse delle nostre aziende corre mensilmente come è giusto che sia. E per le Regioni? Tolta la Lombardia che gioca in Champions League, il Veneto e l’Emilia Romagna, che però hanno il fiato grosso, non ci resta che piangere.

“Il CAA prende atto e accetta che le risorse finanziarie destinate al pagamento dell’attività di gestione del fascicolo aziendale di cui alla presente convenzione, saranno erogate da ARPEA a condizione della assegnazione, a livello nazionale, delle necessarie risorse così come sarà stabilito dalla Conferenza Stato-Regioni, ovvero a condizione di assegnazione di appositi fondi da parte della Regione Piemonte” recita così l’art. 9 della Convenzione Arpea che tradotto vuole dire che intanto lavori gratis e poi si vedrà. Certo questo favorisce le grandi macchine organizzative dei sindacati che non hanno nessuna difficoltà a recuperare risorse in altre voci di bilancio. Ma per chi opera senza appesantire le imprese associate è tutto un altro discorso. Ma tornando alla Toscana. Su Artea lavorano 12 CAA con 102 uffici. Se volessimo fare due conti considerando che un ufficio attrezzato senza esagerare, tra affitto, corrente riscaldamento e ammortamento macchine e arredi potrebbe costare anche solo duemila euro al mese che fa per un anno 24mila euro che moltiplicato per 102 uffici fa 2.448.000 euro. Poi anche considerando che, sempre la mia amica mi dice, gli impiegati in Artea non sono super pagati per usare un eufemismo, facendo conto di mettere due dipendenti pubblici per ufficio farebbe 204 dipendenti che per quanto poco pagati costerebbero almeno 35mila euro l’uno per un totale di 7.140.000 euro. Insomma, se questo lavoro se lo dovesse fare la Regione da sola spenderebbe ragionevolmente almeno 10 milioni di euro. E mi sono tenuto basso, veramente basso. La Toscana, evidentemente, ci è arrivata da sola al concetto che la sussidiarietà fa risparmiare. Anche la Lombardia ci è arrivata. Speriamo che Veneto ed Emilia tengano la barra dritta. Ma dalle altre parti nessuno ci arriva? Ma io che ormai ho una certa età quando uno dimostra di fare cose troppo stupide fatico a crederci. Ma niente niente stiamo cercando di fare un regalo a qualcuno? Ragionateci sopra. A chi conviene mettere in crisi il sistema? A chi è convenuto appesantirlo con decreti e leggine fino a renderlo quasi impraticabile. Chi potrebbe aspirare al monopolio sindacale in Italia? Meditate gente meditate. E dopo che avete meditato….. sveglia! Altrimenti intanto che vi trastullate a giocare ai rivoluzionari qualcuno vi avrà stretto per bene e per sempre il collare intorno al collo.

Il disinteresse della politica, sindacati agricoli

Leave a Reply

Bisogna effettuare il login per poter scrivere un commento.

The study: its hypothesis and theoretic-methodological bases which should be present written give good results

The study: its hypothesis and theoretic-methodological bases which should be present written give good results The theory of investigate...

How should foreign university student get prepared for the TOEFL examination

How should foreign university student get prepared for the TOEFL examination TOEFL is the most prevalent check-up on earth...

High school that is public is easily the commonest type of secondary training.

”Any cost label,” Gotami mentioned, weeping. Money may help different peopleas lives. Today, unless someone has a significant sum...

Modifying an essay as a fundamental part of a productive report

Modifying an essay as a fundamental part of a productive report Posting an essay is a really really time-consuming...

Item and field of dissertation perform and significance in the groundwork issue

Item and field of dissertation perform and significance in the groundwork issue When contemplating the dissertation do the trick...

Number 1 Place to shop for Essays – We Are Offered To You Everytime

Number 1 Place to shop for Essays – We Are Offered To You Everytime At the time you maintain...

Craft Incredibly well-Prepared Example Scientific studies immediately considering the Assistance Crafting Program

Craft Incredibly well-Prepared Example Scientific studies immediately considering the Assistance Crafting Program An instance research is a piece of...

Online Casino Anbieter Vergleich 2017 (2)

Online Casino Anbieter Vergleich 2017 Schaut man sich auf den Seiten des Ares Casinos um, fällt auf, dass es...

Get Exclusive Proclamation The assistance of experts and Come up with a Successful Declaration Safely and effectively

Get Exclusive Proclamation The assistance of experts and Come up with a Successful Declaration Safely and effectively To be...

Most appropriate Research Paper Writing Service: Cease Getting upset Relating To Your Studies

Most appropriate Research Paper Writing Service: Cease Getting upset Relating To Your Studies Some university students look at too...

Merkur Slots Im Online Casino Spielen (6)

Merkur Slots Im Online Casino Spielen Bei diesem Trick muss oder sollte man gleich am Spielbeginn mit einem hohen...

Kostenlos Online ♣ SKAT ♣ Spielen Gegen Echte Gegner (2)

Kostenlos Online ♣ SKAT ♣ Spielen Gegen Echte Gegner Nichts ist fataler als eine Seite zu ignorieren, geht es...