GLI ATTI NASCOSTI DELLE QUOTE LATTE, LE OMERTÀ E I FALSI RIMASTI SENZA CONDANNE di Paolo Casagrande

ottobre 3, 2011 No Comments

Quote latte: un guazzabuglio di falsi, di omertà, di carte taroccate, di latte in nero, di business affaristico per vendite ed affitti di carta-quote. Un intrigo di relazioni e controrelazioni insabbiate, un pantano tipico delle peggiori tradizioni di uno stato, quello italiano, dove le verità non vengono mai fuori e dove, invece, conta e vale solo quello che dicono i potenti del momento, quelli degli apparati che devono coprire solo i loro mal di pancia. Uno stato in cui i delinquenti veri, quelli che commettono reati legati alla droga, alla prostituzione, quelli che compiono omicidi, gli stupratori, i ladri, i protagonisti di fallimenti e crack finanziari, i clandestini illegali, sono condannati per modo di dire, a qualche mese, un anno, due, tre al massimo! Poi arrivano condoni e indulti e finisce là! La gente che lavora, invece, se difende il suo pane, il suo reddito, la sua attività, è condannata in modo esemplare. Vedete la decina di allevatori di Milano che il 29 settembre del 2011, sono stati condannati ad anni di galera, per aver pagato il latte fuori quota, latte che hanno munto con la loro fatica, in mezzo alla “merda” della stalla, Natale e Pasqua compresi. Latte  venduto, per il quale sono state pagate puntualmente Iva e Irap allo Stato. Latte non rubato, non stuprato, non estorto a altri. Latte non prostituito dalle vacche a due gambe del sesso di tutte le nazionalità e dei loro protettori,  che invece girano per l’Italia senza quote e senza tasse e superprelievi,  intoccabili ed illibate nella fedina penale! E la magistratura? Corre dietro alle escort, al pensiero dei potenti degli apparati nazionali. Ma dei potenti gli altarini non devono essere scoperti! E se qualcuno inciampa tanto ci sarà sempre qualcuno che lo libera dalla galera il giorno dopo del reato,  lasciando il segno invece, su chi ogni giorno lavora e tenta di vivere onestamente in questo paese. Questi pensieri, queste considerazioni mi vengono dopo aver appreso delle condanne ad allevatori lombardi, che se fossero andati a spacciare droga, non sarebbero stati condannati così duramente. Invece hanno munto e venduto solo latte! E questi pensieri diventano più reali che mai, dopo aver letto la inedita relazione  che giace dall’11 luglio scorso in Commissione Parlamentare in materia di contraffazioni e pirateria,  della Camera dei Deputati. Quella dove il Dr. Marco Paolo Mantile, illustre ex vice Comandante dei Carabinieri del Ministero delle Politiche Agricole, ai tempi in cui il Dicastero era affidato a Luca Zaia, viene udito in Commissione sulla questione del latte strano delle Mozzarelle di Bufala e anche sulle quote latte. Tale relazione riferisce, anche per mezzo di documenti scritti (che potete chiedermi inviando una email a info@letaschepiene.it), di situazioni e verità davvero eclatanti, davvero misteriose, su cui nessuno, dico nessuno, di quelli, sia politici che sindacalisti agricoli, che ogni giorno strombazzano sulla stampa dichiarazioni di legalità, di onestà, di trasparenza sulle cose agricole,  ha commentato o su cui ha dichiarato qualcosa. Perché tanto silenzio su queste cose? Eppure quanto afferma il Dr. Mantile, parola di Carabiniere, è davvero sconcertante, davvero una musica che contrasta con le cantilene giornaliere dei tutori della legalità latte italiana. Mantile è un Carabiniere che dice il falso? I Carabinieri dicono il falso? Il 15 aprile dello scorso anno i Carabinieri NAC presentarono una Relazione di approfondimento sulle quote latte. Quella in cui si diceva che le vacche in Italia vengono munte per 80 anni, che le multe sulle quote latte, comminate agli allevatori dal 1995 a ieri, erano messe tutte in discussione perché calcolate su dati falsi ed errati e gonfiati  La stessa relazione in cui si riferiva della incongruità ed incoerenza dei dati delle varie Banche dati delle vacche e degli L1 del latte dichiarato. La stessa relazione alla quale il Ministero delle Politiche Agricole con Galan  ed il Commissario Agea Gulinelli hanno opposto le loro contro relazioni, per tentare di smontare le conclusioni dei Carabinieri. La stessa Relazione, infine, a causa della quale i sindacati hanno definito, bontà loro, i Carabinieri incompetenti in materia, quasi quelli delle barzellette! Queste conclusioni avrebbero ribaltato tutto, avrebbero portato i fautori della legalità latte ad essere loro gli illegali, i disonesti, e lo stato a dover ridare indietro i soldi delle multe pagate agli allevatori, a veder forche impiantate sui sederi di tanti burocrati politico sindacal moralisti che hanno fatto comprare quote di carta alle stalle da latte e ogni giorno strombazzano legalità, rispetto delle regole etc. etc.. Insomma un bel casino, che invece andava messo subito a tacere, e così è stato fatto! Eppure Mantile, puntualmente, in Commissione smonta tecnicamente le “accademiche” relazioni del Commissario Gulinelli, definite senza raffronti tali da non confutare il lavoro svolto dai Carabinieri. E allora? Mantile dice il falso? Gulinelli dice il falso? Il Ministero perché tace? O siamo alla omissione vera e propria? Andatevi a leggere quanto dichiara Mantile in Commissione Contraffazioni, a precise domande risponde argomentando e approfondendo tecnicamente. Qualcuno sta barando, qualcuno sta insabbiando, qualcuno sta nascondendo! Apprendiamo dalla relazione che il Pubblico Ministero, titolare delle indagini presso la Procura della Repubblica di Roma del Procedimento Penale N. 33068/2010 I, è il dottor Attilio Pisani. Dottor Pisani, faccia uno sforzo di accelerazione, dica al Paese Italia le conclusioni su tutte queste ingarbugliate storie italiane, ci dica se i Carabinieri hanno detto il falso o chi lo ha detto invece, perché in questo paese è penale dire il falso, è da condannare chi lo dice, da una parte o dall’altra, ma intanto a pagarne le conseguenze sono la gente che lavora, che viene condannata per aver munto latte mentre le vacche a due gambe continuano tranquille a razzolare per l’Italia senza quote e senza condanne.

 PER RICHIEDERE COPIA DELLA AUDIZIONE INVIARE UNA EMAIL A info@letaschepiene.it

Il disinteresse della politica, cittadini non sudditi

Leave a Reply

Bisogna effettuare il login per poter scrivere un commento.

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing. PowerPoint Demonstration

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing.www.buyoriginalessay.com/homework/ PowerPoint Demonstration Dissertation- Let us experience the details, dissertations...

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY Superb Practical information on Formulating a Home-based Assault paper writing...

Secrets About Paper Writing Services Online Uncovered

Anyhow, you are able to go through the above told evaluation essay topics and pick the one that you...

The top feature for croping and editing creating with these solution

The top feature for croping and editing creating with these solution Thinking of yearning for substantial marks and being...

Posting a Dissertation by Indigenous English language People

Posting a Dissertation by Indigenous English language People In search for this ideal fulfillment learners compromise many hours, days...

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past The say in the past may...

Introducing Speed up Mac

Introducing Speed up Mac The Upside to Speed up Mac Essentially, a file package is each time a little...

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review What Does Cleanmymac 3 Review Mean? Most , but do remain...

Compose My School Assignment

Compose My School Assignment Have you been a university college student? You will want to perform lots of several...

Topics For Narrative Essays – royalessays.co.uk

With efficient fine quality document standard, we be certain that not said to be the pupils will whenever stop...

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay In addition, it impacts the parents of...

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay Characteristics of Write an Essay A diminishing dream can possess plenty...