PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E “ARMI IMPROPRIE” CONTRO I CITTADINI di Elia Fiorillo

marzo 9, 2011 No Comments

 Non so a voi, ma l’incubo della raccomandata  io ce l’ho. Multe, richieste di documenti relativi a pagamenti effettuati cinque anni prima, ingiunzioni per mancati versamenti, richiesta di giustificazioni per spese mediche e via dicendo. E tutto questo ben di Dio, puntualmente, arriva per raccomandata, che spesso devi andare a ritirare al più vicino ufficio postale, che manco a dirlo è super affollato.  Quindi, fila eppoi identificazione tramite documento d’identità e ricerca del piego tra una caterva di buste, di tutti i tipi e formati. Se va bene il rilascio avviene dopo varie registrazioni. Se va male, a me è capitato, devi andare all’ufficio postale centrale a ritirare la missiva. Non descrivo le sensazioni, gli stati d’animo che accompagnano prima la lettura superficiale della busta appena consegnata, per provare a capire il “guaio” da dove proviene, e in seguito la sua apertura. Dico solo che a me sembra una roulette russa. L’impressione  è quella. La pistola sparerà il proiettile oppure non ci saranno conseguenze drammatiche, per la psiche e per le tasche? Se le cose che ho provato a rappresentare capitano ad uno come me, ben attrezzato ad affrontare quella che generalmente definiamo Pubblica Amministrazione, pensate cosa significhi una lettera raccomandata del tipo descritto per le casalinghe, per i pensionati, per i giovani alle prime esperienze lavorative.  Terrore puro oppure indifferenza totale con conseguente rassegnazione a ricevere altre spiacevoli comunicazioni che moltiplicheranno le sanzioni in una catena di sant’Antonio senza fine. Una cosa è certa, al solito sono i più deboli che soccombono. La Pubblica Amministrazione si trasforma – a volte suo malgrado, è il caso di sottolinearlo – in macchina intransigente e spietata appunto per i più deboli e in struttura  disponibile per i più forti.  L’assurdo avviene, ad esempio, quando la comunicazione contiene la richiesta di quietanze di pagamenti avvenuti anni prima. Consentitemi una divagazione, comunque sul tema. Una volta i computer non c’erano e tutto era cartaceo. Archivi polverosi e carte importanti che non si trovavano. Oggi, per fortuna, la telematica ha fatto passi da gigante e dovrebbe aiutare, migliorare il rapporto tra il cittadino ed il potere costituito. Spesso è proprio l’incontrario. Il computer, se non ben utilizzato,  diventa un’ arma impropria nei confronti del cittadino.  Il perché è presto detto. Una volta che il PC segnala il mancato pagamento, per la P.A. è Vangelo. Nessun dubbio assale l’operatore che non si pone altri problemi di ricerca. Quando c’erano le scartoffie qualche incertezza poteva pur venire. Forse c’era più prudenza nel comminare sanzioni o richiedere ricevute di pagamenti fatti anni addietro. Oggi l’efficienza – è il caso di dire pseudo – non fa porre dubbi e partono solleciti, cartelle pazze, richieste varie. Per ritornare al tema, ti vengono richieste  le ricevute di pagamento dell’ICI del 2005. E dove le trovi? Comincia l’angosciosa ricerca. Butti giù i faldoni dove conservi le dichiarazione dei redditi, i certificati vari, i pagamenti effettuati. Niente. Trovi le bollette dei pagamenti degli anni precedenti e di quelli successivi. Non trovi quello che t’interessa. “Possibile che non ho pagato?”, ti chiedi. Se hai il commercialista a disposizione o l’associazione dei consumatori  qualche suggerimento per risolvere il problema te lo danno. Il consiglio a volte risulta prezioso e finalmente riesci a trovare la quietanza di pagamento della famosa ICI. Tutto a posto? Per il Comune, per i Vigili Urbani, per l’Ufficio tasse, quando hai soddisfatto la loro richiesta, è “tutto a posto”. Per te no. Perché nessuno ti risarcirà il tempo perduto, i patemi d’animo subiti. Se non avevi onorato il tuo impegno di pagamento scattavano le multe, le sovrattasse, gli interessi maturati dall’atto del mancato versamento. Se  invece hai fatto le cose come andavano fatte,  per te non c’è alcun risarcimento. Nemmeno un grazie perché era tuo dovere pagare e dimostrare che avevi assolto all’obbligo. Francamente non mi pare giusto. Perché ho il sospetto che in alcuni casi ci possa essere dietro la richiesta, a volte spasmodica di alcuni comuni ed amministrazioni  “efficienti”, un modo improprio di batter cassa, di sopperire alle esigenze di bilanci sempre più pingui. Come per le richieste di pagamento per letture presuntive di gas o di energia elettrica. Mi sbaglio? Forse. Ma se la Pubblica Amministrazione fa richieste erronee, anche per evitare che ci possa essere reiterazione dell’errore, è giusto che paghi. Un piccolo risarcimento (la metà dell’onere che avrebbe dovuto esborsare il cittadino in caso di mancato pagamento?) per chi è stato costretto a perdere tempo. Un grande avvertimento a chi non va oltre il Vangelo del computer e del  batter cassa.

 

cittadini non sudditi, contro i soprusi della burocrazia

Leave a Reply

Bisogna effettuare il login per poter scrivere un commento.

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing. PowerPoint Demonstration

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing.www.buyoriginalessay.com/homework/ PowerPoint Demonstration Dissertation- Let us experience the details, dissertations...

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY Superb Practical information on Formulating a Home-based Assault paper writing...

Secrets About Paper Writing Services Online Uncovered

Anyhow, you are able to go through the above told evaluation essay topics and pick the one that you...

The top feature for croping and editing creating with these solution

The top feature for croping and editing creating with these solution Thinking of yearning for substantial marks and being...

Posting a Dissertation by Indigenous English language People

Posting a Dissertation by Indigenous English language People In search for this ideal fulfillment learners compromise many hours, days...

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past The say in the past may...

Introducing Speed up Mac

Introducing Speed up Mac The Upside to Speed up Mac Essentially, a file package is each time a little...

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review What Does Cleanmymac 3 Review Mean? Most , but do remain...

Compose My School Assignment

Compose My School Assignment Have you been a university college student? You will want to perform lots of several...

Topics For Narrative Essays – royalessays.co.uk

With efficient fine quality document standard, we be certain that not said to be the pupils will whenever stop...

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay In addition, it impacts the parents of...

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay Characteristics of Write an Essay A diminishing dream can possess plenty...