C’ERA UNA VOLTA di Furio Venarucci

gennaio 6, 2010 No Comments

C’era una volta…eh sì anche se questa non è una favola comincia proprio così!
C’era una volta, in un tempo tanto lontano un mondo che anche noi che l’abbiamo vissuto facciamo fatica a credere sia esistito davvero.
Volete un esempio per capire? Eccolo!
Un bel giorno, saranno stati i primi anni sessanta, torna dall’altra parte dell’oceano lo zio d’america. Si, lo zio d’America perché a quei tempi tutti avevamo o speravamo di avere uno zio d’America.


Ma questo non c’entra con l’esempio. Insomma a quei tempi entravi a Fiumicino senza problemi, salivi sulla terrazza e aspettavi di vedere l’aereo atterrare. Insomma Fiumicino altro non era che un piccolo aeroporto di provincia di oggi ma senza le guardie e metal detector.
Baci abbracci coi parenti e dopo un paio di giorni trascorsi a ripassare la  cucina italiana, mai dimenticata e sempre rimpianta, lo zio rimedia una Alfa Romeo e decide di andare a trovare degli amici a Napoli.
Allora c’era appena fatta l’Autostrada del Sole e la tratta Roma Napoli era liscia come un biliardo di marca.
Cosi lo zio si mette in viaggio e attraversata Roma arriva al casello, un casello dal volto umano, presidiato da quella figura ormai in disuso che allora chiamavamo casellante e che dava i biglietti rendendo vivo il contatto con l’autostrada che oggi è ridotto al doppio beep del Telepass.
E così lo zio ritira il biglietto e ingenuamente, abituato alla sua America, domanda:
- quanto è il limite di velocità?
- finchè t’aregge er motore -  rispose il casellante in dialetto romanesco.
Altro che autovelox, telelaser, tutor e altre diavolerie del genere. A quei tempi i limiti erano imposti dalle capacità meccaniche dei mezzi sui quali stavi seduto!
È inutile dirvi come finì la storia, dopo dieci anni a 45/55 miglia orarie, finì con un sorriso a 64 denti e 4 pistoni fumanti al casello di Napoli.
Questo esempio serve per capire come ci siamo ridotti.
Ai miei tempi la Polizia Stradale ti multava per eccesso di velocità secondo la valutazione umana di personale di grande esperienza e qualificazione professionale.
Oggi ti piazzano un sistema elettronico che ti valuta freddamente in base ad una regolazione fatta non per un controllo ma solo per rimediare dei soldi.
Chi circola su strada sa bene l’assurdità di certi limiti, strade a 4 o addirittura a 6 corsie con il limite di 50 kmh, lunghi rettilinei con il limite di 50 dove si nascondono autovelox con il solo scopo di multare i “passanti”.
Ci sono tratti autostradali dove si alternano limiti diversi ogni poche centinaia di metri con l’obiettivo di generare confusione nell’automobilista che transita.
Insomma stiamo in mano ad una burocrazia non solo inutile ma anche dannosa che tratta gli utenti della strada come dei polli da spennare.
E tutto con la scusa della nostra sicurezza! Non ci credete! E’ tutta una finzione!
I politici spesso raccontano balle e questo è uno di quei casi. Della sicurezza nostra non interessa a nessuno altrimenti si farebbero altre scelte ma di questo parleremo un’altra volta.
Prendiamo ad esempio i limiti alcolici.
Bevo vino da quando ero giovane e quindi sono almeno quaranta anni che lo faccio, parlo quindi di una esperienza fatto di migliaia e migliaia di cene nelle quali ho bevuto come tutti gli uomini adulti in Italia della mia età.
Eppure sono sempre tornato a casa con tutta la tranquillità necessaria.
Diciamolo chiaramente le stragi del sabato sono frutto dell’uso di altre sostanze e su quelle si dovrebbe colpire.
Invece si è preferito colpire nel mucchio solo per fare cassa.
Credo che sia ora di cominciare a dirle queste cose e a fare qualcosa per farli smettere! E non mi riferisco ai bevitori dei due o tre bicchieri di vino, mi riferisco a quei burocrati che credono di poter disporre della nostra vita e dei nostri soldi a loro piacimento.
E mi  riferisco anche a tutti quelli che ci amministrano che pretendono da noi una vita irreprensibile, fatta di mille attenzioni per non cadere nei mille tranelli che ci troviamo davanti e dove il più piccolo errore si paga pesantemente mentre loro possono fare quello che vogliono perchè alla fine troveranno sempre un’auto blu su cui sedersi!
E lo sapete che le auto blu non sono neanche iscritte al PRA?

contro i soprusi della burocrazia

Leave a Reply

Bisogna effettuare il login per poter scrivere un commento.

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing. PowerPoint Demonstration

Dissertation and Thesis Products and services. Thesis. School Assignments Publishing.www.buyoriginalessay.com/homework/ PowerPoint Demonstration Dissertation- Let us experience the details, dissertations...

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY

Great Practical Information On Formulating A Home-based Assault ESSAY Superb Practical information on Formulating a Home-based Assault paper writing...

Secrets About Paper Writing Services Online Uncovered

Anyhow, you are able to go through the above told evaluation essay topics and pick the one that you...

The top feature for croping and editing creating with these solution

The top feature for croping and editing creating with these solution Thinking of yearning for substantial marks and being...

Posting a Dissertation by Indigenous English language People

Posting a Dissertation by Indigenous English language People In search for this ideal fulfillment learners compromise many hours, days...

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past

Where you should receive creativity for simply writing a report in the past The say in the past may...

Introducing Speed up Mac

Introducing Speed up Mac The Upside to Speed up Mac Essentially, a file package is each time a little...

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review

Why Everyone Is Mistaken Regarding Cleanmymac 3 Review What Does Cleanmymac 3 Review Mean? Most , but do remain...

Compose My School Assignment

Compose My School Assignment Have you been a university college student? You will want to perform lots of several...

Topics For Narrative Essays – royalessays.co.uk

With efficient fine quality document standard, we be certain that not said to be the pupils will whenever stop...

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay

The Number One Question You Must Ask for Writing a Personal Essay In addition, it impacts the parents of...

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay

Ideas, Formulas and Shortcuts for Write an Essay Characteristics of Write an Essay A diminishing dream can possess plenty...